Dati e cifre sul turismo nel Tirolo austriaco

Fino alla fine del 18° secolo si può parlare di turismo di passaggio in quanto la regione è da sempre al crocevia tra nord e sud e tra ovest ed est, ma nel 19° secolo il Tirolo comincia a imporsi quale meta turistica.

Il lago di Seebensee a Ehrwald
Il lago di Seebensee a Ehrwald ©Tirol Werbung / Heinzlmeier Bert

Una lunga tradizione
Il turismo in Tirolo vanta una lunghissima tradizione. Fino alla fine del 18° secolo si può parlare di turismo di passaggio in quanto la regione è da sempre al crocevia tra nord e sud e tra ovest ed est, ma nel 19° secolo il Tirolo comincia a imporsi quale meta turistica. In particolare dopo la seconda guerra mondiale in Tirolo è cresciuto il turismo sia estivo che invernale. Se nel 1950 i pernottamenti registrato furono circa 2,3 milioni, nel 1960 erano già oltre 10 milioni e nel 1980 circa 38 milioni. Nell'anno turistico 2017/18 abbiamo contato 49.400.000 pernottamenti in Tirolo.

Con l'inizio degli anni settanta è cominciata una prima fase stagnante per il turismo estivo. Mentre l'estate 1991 con 23 milioni di pernottamenti regalò ai tirolesi il miglior risultato, nel 2001 essi sono scesi sotto i 17 milioni. I risultati negativi furono inizialmente quasi compensati da un turismo invernale sempre crescente, ma poi la tendenza negativa toccò anche il turismo invernale. I segnali di ripresa si avvertirono nella stagione del 1996/97 per registrare infine il miglior risultato invernale in assoluto nella stagione 2017/18 con 27,6 milioni di pernottamenti (crescita del 4,2%). In pernottamenti estivi nel 2018 hanno raggiunto 21,8 milioni. Nell'anno 2017/18 più di un milione pernottamenti sono stati contati dai clienti italiani, 709.300 in estate (68%), 333.100 in inverno (32%).

Con quasi 21,8 millioni pernottamenti (+2,9%) e 6,1 millioni arrivi (+4,1%) nel periodo maggio-ottobre 2018, il turismo tirolese ha aumenti rispetto al anno 2017.

Il Tirolo - un paese del Turismo
A ragione il Tirolo viene citato spesso come Paese del Turismo: nessun altro paese conta un numero così alto di pernottamenti di turisti in confronto alla popolazione locale. Circa 25.000 strutture tirolesi vivono direttamente di turismo. In Tirolo ogni notte si potrebbero mettere a riposo contemporaneamente 340.000 ospiti, perché questa è la disponibilità dei letti. L'effetto beneficio su altri campi economici è evidente. Così come è evidente anche l'effetto estremamente positivo sul mercato del lavoro: 60.000 persone lavorano nelle strutture turistiche alberghiere e di ristorazione.

La provenienza degli ospiti: i tedeschi in primo piano.
Dei 49,4 milioni di pernottamenti all'anno gli ospiti tedeschi con circa 25,7 milioni sono responsabili per 52% del totale. I tedeschi sono seguiti dai Paesi Bassi con 4,9 milioni di pernottamenti (10%), poi vengono gli stessi austriaci con 4,2 milioni (9%). Importanti paesi di provenienza sono anche la Svizzera (2,7 milioni, 6%) e la Gran Bretagna (1,9 milioni, 3%).

Le infrastrutture turistiche in Tirolo

  • Ben 80 comprensori sciistici
  • circa 3.400 chilometri di piste, in altre parole, 7.199,21 ettari (= 0,6% della superficie del Tirolo)
  • ca. 4.000 chilometri di anelli di sci di fondo (1.850 km di classica, 2.150 km di skating)
  • circa 750 km da slittino naturali 
  • 15.000 km di segnavia mantenuti dal club alpino e diversi sentieri gestiti dalle regioni per un totale di oltre 24.000 km di sentieri escursionistici in Tirolo
  • ca. 1.400 rifugi e malghe gestite
  • 6.000 km di sentieri per mountain bike integrati nel sistema di classificazione tirolese per mountain bike più numerosi tracciati nelle singole regioni
  • circa 1.000 km di piste ciclabili segnalate più tante altre piste nelle singole regioni
  • 24 campi da golf

Dati e cifre in generale

  • L'inverno è (soltanto) dai primi anni Novanta la stagione più forte
  • I pernottamenti, nell'ultimo decennio, sono aumentati dell' 14,8%
  • Le presenze, invece, sono aumentate del 36,8 % (trend dei viaggi brevi)
  • Gli ospiti soggiornano più a lungo in Tirolo durante i mesi invernali che non in quelli estivi (inverno 4,5 giorni; estate 3,6 giorni)
  • I 2/3 di tutti i pernottamenti ricadono sul settore alberghiero
  • La metà dei 340.000 posti letto in Tirolo è gestito da strutture alberghiere
  • L'occupazione più alta dei posti letto si ritrova nel settore alberghiero di categoria superiore
  • Più di 60.000 persone sono occupate direttamente nel settore del turismo tirolese, il  55% di essi nelle strutture ricettive e ristorative
  • La spesa giornaliera degli ospiti è maggiore d'inverno (€ 137) che d'estate (€ 104)
  • Il turismo genera un giro d'affari di 8,4 miliardi (6,7 miliardi dal turismo dei pernottamenti, 1,7 mil. da quello delle visite giornaliere)
  • Il valore aggiunto lordo del turismo in Tirolo ammonta a 4,5 miliardi di euro
  • Il contributo del turismo al PIL in Tirolo è circa del 17,5%; nei centri turistici questo valore è sensibilmente maggiore
  • In Austria il contributo si aggira intorno al 5,3%

Statistiche dei pernottamenti dall'Italia, anno turistico 2017/18

  • Arrivi: 352.900 (+0,9%)
  • Pernottamenti: 1milione (-2%)
  • Durata media del soggiorno: 2,4 giorni (inverno), 3,4 (estate)
  • Quota di mercato: 2%

 

Per informazioni dettagliate: Tirol Werbung, Tel. +43.512.7272-0, info@tirol.at e www.tirolwerbung.at (in tedesco), www.tirolo.com (informazioni turistiche in italiano)

Le statistiche dettagliate sul turismo tirolese possono essere visionate sul sito di Tirol Tourism Research all'indirizzo www.ttr.tirol.at.