Great Rides: dieci tour in bici da corsa da campione mondiale in Tirolo

Il passo stradale più alto dell'Austria, la massima altitudine che si possa raggiungere in bici da corsa o la montagna ciclabile più ripida del Paese - il Tirolo è la terra dei superlativi quando si parla di bici da corsa. Nel settembre 2018 si aggiunge un altro superlativo, perché sarà ospite in Tirolo uno dei più importanti eventi dello sport ciclistico: il campionato mondiale di cicli-smo. Con dieci “Great Rides” selezionati, anche gli sportivi amatoriali avranno la febbre da mondiali.

I dieci „Great Rides“ rappresentano le numerose opportunità di ciclismo su strada in Tirolo
I dieci „Great Rides“ rappresentano le numerose opportunità di ciclismo su strada in Tirolo ©Tirol Werbung / Soulas Oliver

Fino al Kitzbüheler Horn, intorno a Innsbruck e lungo la strada panoramica Kaunerstaler Gletscherstraße – oltre al campionato mondiale di ciclismo UCI 2018 il Tirolo offre anche avvincenti percorsi per bici da corsa su strade secondarie in perfetto stato. La rete stradale si estende su un totale di 3.800 chilometri. Per fare un confronto: pedalando verso nord in linea retta da Innsbruck per questa distanza, si arriverebbe al Capo Nord.

Un esempio tra i tanti itinerari nel Tirolo austriaco sono i “Great Rides” - dieci impegnativi tour in bici da corsa. Tutti e dieci hanno tre cose in comune: tanti metri di dislivello, panorami stupendi e discese scatenate. Lo sanno anche gli esperti della bici da corsa Thomas Pupp, Thomas Rohregger e Martin Weiss, che hanno selezionato i dieci Great Rides.

L'Arlberg Giro, la maratona dell'Ötztal o la tappa regina del Tour de Suisse fino al ghiacciaio Rettenbachgletscher nell'Ötztal hanno regalato al Tirolo un posto fisso nel calendario internazionale del ciclismo. Dal 22 al 30 settembre 2018 l'Unione Ciclistica Internazionale UCI organizza per la prima volta il campionato mondiale nel Tirolo austriaco. Tutte le dodici gare terminano nell'Host City Innsbruck, le partenze sono nella valle Ötztal, a Hall-Wattens, nella valle Alpbachtal (Rattenberg) e a Kufstein. Con i seguenti dieci “Great Rides” anche i non-professionisti possono avventurarsi sulle tracce dei mondiali.

Giro Bannwaldsee

„Andare in bici da corsa nella valle Tannheimertal vuol dire andare in bici da corsa nell'alta valle probabilmente di bella dell'Europa. E con le fortezze e i castelli lungo la strada, avere udienza presso il re Ludovico II di Baviera.”

(Thomas Pupp)

Bici da corsa senza confini attraverso prati verde intenso, oltrepassando storici castelli reali, lungo laghi blu scuro e attraverso località idilliache – così si potrebbe sintetizzare meglio il giro Bannwaldsee. Immerso nelle Alpi dell'Allgäu e dell'Ammergau, questo tour variegato conduce da Tannheim a Weienbach am Lech, oltre il confine fino a Füssen in Baviera, intorno al lago Bannwaldsee e per la valle Engetal ritorno al punto di partenza.

  • Punto di partenza: Tannheim
  • Lunghezza: 95 km
  • Dislivello in salita: 1.090 m
  • Difficoltà: media
  • Pendenza massima: 10%


La strada del ghiacciaio della Kaunertal

„Una montagna gigantesca. Massimo grado di difficoltà. Aspra e bella è la natura qui. E qui, su questa salita di 41 chilometri, pedalata dopo pedalata, la puoi sentire, la forza meditativa dell'andare in bici da corsa.”

(Thomas Pupp)

Su due ruote fino al ghiaccio eterno: con il ghiacciaio Weißenseeferner come meta del tour, la strada panoramica Kaunertaler Gletscherstraße è tra i tour per bici da corsa più spettacolari delle Alpi. Partendo dalla località a valle di Prutz, su questo percorso serpeggiante e in parte ripido si devono superare 2.260 metri di dislivello prima di arrivare ai piedi della Weißspitze, ad un'altitudine di 2.750 metri. L'imponente costruzione stradale con i suoi 29 tornanti è stata in passato varie volte il traguardo di tappa del Giro dell'Austria. Attualmente, ogni anno in giugno viene individuato tra gli atleti amatoriali il “Kaunertaler Gletscherkaiser”, l'imperatore del ghiacciaio della Kaunertal.

  • Punto di partenza: Prutz
  • Lunghezza: 77 km
  • Dislivello in salita: 2.260 m
  • Difficoltà: difficile
  • Pendenza massima: 18%


La strada del ghiacciaio dell'Ötztal

“Con 2.830 metri il punto culmine in rosso-bianco-rosso. Jan Ulrich definiva la salita 'tortura bestiale', e Jens Voigt voleva 'chiamare il soccorso alpino e dare un allarme valanghe'. Altre domande?”

(Thomas Pupp)

Con la bici da corsa fino al punto asfaltato più alto (2.830 m) delle Alpi raggiungibile su una strada. Con una media del 10% di pendenza, la strada del ghiacciaio Ötztaler Gletscherstraße non è per niente un compito facile. Questo difficile percorso lungo la strada costruita nel 1972 attraverso la spettacolare valle Rettenbachtal conduce da Sölden fino ai comprensori sciistici su ghiacciaio nella valle Ötztal. I ghiacciai Rettenbachferner e Tiefenbachferner si raggiungono dopo 14,5 chilometri e dopo aver percorso la galleria Rosi Mittermeier, la galleria più in alto delle Alpi.

  • Punto di partenza: Sölden
  • Lunghezza: 31 km
  • Dislivello in salita: 1.550 m
  • Difficoltà: difficile
  • Pendenza massima: 16%

 

Innsbruck-Kühtai

“La salita al Kühtai, per la maggior parte in ombra, porta serenità e frescura nelle lunghe e calde giornate estive. La discesa velocissima fino a Innsbruck diventa un puro divertimento adrenalinico”.

(Martin Weiss)

Il Kühtai ormai è conosciuto nella scena della bici da corsa. Il giro, da Innsbruck lungo la valle Ötztal anteriore e la valle Sellraintal e ritorno alla capitale tirolese, è considerato un classico assoluto, che non deve mancare in nessun libro di tour. Durante questo tour impegnativo si devono superare oltre 110 chilometri in mezzo all'imponente mondo alpino con 1.720 ripidi metri di dislivello. Un panorama da sogno, viste stupende sulle vette delle Alpi dell'Ötztal e dello Stubai e possibilità di ristoro accoglienti in paesi idilliaci sono la ricompensa per le fatiche.

  • Punto di partenza: Innsbruck
  • Lunghezza: 110 km
  • Dislivello in salita: 1.720 m
  • Difficoltà: difficile
  • Pendenza massima: 18 %

 

Olympia-Express (Innsbrucker Dörferrunde)

“Il mio giro preferito intorno a Innsbruck. Soprattutto con il tempo variabile, questo tour si offre perfettamente grazie alle numerose possibilità per abbreviarlo.”

(Martin Weiss)

Le Olimpiadi sono sempre presenti nella doppia sede olimpica di Innsbruck, ed anche nel tour per bici da corsa dal nome altisonante “Olympia-Express”. Lungo, impegnativo e con innumerevoli metri di dislivello – questi sono gli attributi del tour nella zona di Innsbruck, il cui percorso conduce dalla capitale tirolese attraverso tutti i luoghi delle gare delle Olimpiadi del 1976. L'itinerario è fatto in modo da poter essere abbreviato, con vari punti da cui tornare al luogo di partenza. Quindi offre anche ai principianti la possibilità di scoprire il fascino di questo bellissimo tour – la natura incontaminata, i paesini tradizionali e le strade storiche.

  • Punto di partenza: Innsbruck
  • Lunghezza: 172 km
  • Dislivello in salita: 2.800 m
  • Difficoltà: difficile
  • Pendenza massima: 16%

 

Strada alpina Zillertaler Höhenstraße

“Sono ciclisti forti, Georg e Harald Totschnig, e Clemens Fankhause, tutti dalla valle Zillertal. Per forza, con questo terreno di allenamento: ripido, molto ripido! E in cima la strada alpina probabilmente più bella del Tirolo.”

(Thomas Pupp)

Lungo, ripido e con visioni mozzafiato sul mondo alpino delle Alpi di Tux, Kitzbühel e della Zillertal – queste sono le caratteristiche dell'itinerario intorno alla strada alpina Zillertaler Höhenstraße. Le salite che fanno sudare sul lato ovest della nota valle Zillertal rendono questo tour panoramico una grande sfida per i ciclisti di bici da corsa del Tirolo. Superata la lunga salita di Hippach, si merita veramente il ristoro alla Jausenstation Melchboden. I numerosi punti panoramici lungo il percorso rendono questo difficile lungo tour un'esperienza del tutto particolare nonostante il carattere impegnativo.

  • Punto di partenza: Hippach
  • Lunghezza: 34 km
  • Dislivello in salita: 1.590 m
  • Difficoltà: difficile
  • Pendenza massima: 20%

 

Giro Region 31: Giro di Rattenberg

„La corsa su questa sella: un punto culminante per la bici da corsa. Prati verde intenso, fattorie, scenario alpino. E praticamente niente traffico. E poi una dolce sosta ristoratrice all'Hacker, la famosa pasticceria a Rattenberg, la più piccola città dell'Austria.“

(Thomas Pupp)

Partendo da Rattenberg, luogo di partenza di una tappa del campionato mondiale di ciclismo UCI 2018, questo tour impegnativo lontano dalle strade molto trafficate conduce su tranquille strade secondarie attraverso tutta la regione. Ogni giro ha i suoi highlights paesaggistici. Il primo giro conduce attraverso la sella Kerschbaumsattel fino alla valle Zillertal, il secondo giro corre lungo il ruscello cristallino Brandenberger Ache nella valle Brandenbergtal. Lungo il terzo giro, il percorso passa dai laghi Reintaler Seen, dove si offre una sosta ristoratrice.

  • Punto di partenza: Rattenberg
  • Lunghezza: 117 km
  • Dislivello in salita: 2.500 m
  • Difficoltà: difficile
  • Pendenza massima: 18%


Giro del Chiemgau via Wildbichl

“Il dolce paesaggio collinoso di Kufstein e la salita sul Niederndorferberg oltre al paesaggio bellissimo rendono questo giro un piacere assoluto per ogni ciclista. Kufstein è una delle località di partenza del campionato mondiale di ciclismo UCI 2018.”

(Thomas Rohregger)

Durante questo tour giornaliero di media difficoltà si devono superare 127 chilometri attraverso il paesaggio collinoso delle prealpi. Il percorso conduce da Kufstein fino a Ruhpolding via Aschau im Chiemgau e Siegsdorf. Il giro godibile, con 1.350 metri di dislivello ben distribuiti, salite dolci e numerose possibilità di ristoro, è adatto anche ai ciclisti amatoriali. Offre highlights storici e paesaggistici come i castelli di Kufstein e Aschau im Chiemgau o il paesaggio idilliaco di laghi e montagne tra Ruhpolding e Niederndorf.

  • Punto di partenza: Kufstein, Unterer Stadtplatz
  • Lunghezza: 127 km
  • Dislivello in salita: 1.350 m
  • Difficoltà: media
  • Pendenza massima: 14%

 

Kitzbüheler Horn

“La mia montagna di casa! Il Kitzbüheler Horn è considerato una delle montagne più difficili che possano essere conquistate di una ciclista con la bici da corsa. Al massimo al “Knödelfleischgraben” - il punto più ripido – si separa il grano dal loglio. Io detengo ancora il record con un tempo di 28 minuti e 24 secondi.”

(Thomas Rohregger)

Nessuna fase di relax, nessuna pietà – non per niente questo tour per bici da corsa sul Kitzbüheler Horn è la tappa regina dell'Österreich Rundfahrt. Basta un'occhiata al profilo del dislivello per suscitare rispetto nei ciclisti su strada come nessun altro percorso in Tirolo. Con una pendenza comune dal 10 al 22 % gli atleti misurano i loro limiti. In alto, al di sopra di Kitzbühel, il punto di partenza di questa gara, gli atleti possono recuperare le forze godendosi le delizie dell'Alpenhaus.

  • Punto di partenza: Kitzbühel, stazione a valle Hornbahn
  • Lunghezza: 21 km
  • Dislivello in salita: 990 m
  • Difficoltà: difficile
  • Pendenza massima: 22%

 

Giro delle Dolomiti di Lienz

“Uno dei miei giri preferiti in assoluto. Dopo la salita alla sella Gailbergsattel segue la salita a terrazze attraverso la valle Lesachtal fino alla Kartitscher Sattel. La Lesachtal è un assoluto paradiso naturale. Vale la pena fermarsi, respirare profondamente e cogliere l'ambiente con tutti e cinque i sensi.”

(Thomas Rohregger)

Questo difficile giro superlativo, che si orienta al percorso del tradizionale giro delle Dolomiti, corre sulle tracce dei professionisti. Lungo questo impegnativo giro aspettano i ciclisti da corsa 122 chilometri, 2.300 metri di dislivello e tre passi. Una prima piccola sfida è la breve salita alla sella Gailbergsattel, che si può superare facilmente. La discesa a Kötschach offre solamente una breve pausa per riprendere il fiato, prima di affrontare il passo più impegnativo del tour per condizione e tecnica. La salita alla sella Kartitscher Sattel diventa una vera sfida a causa della sua lunghezza e degli innumerevoli saliscendi. L'highlight finale del tour è la strada panoramica del Val Pusteria. Una pendenza massima del 17 per cento richiede ancora una volta le ultime riserve.

  • Punto di partenza: Lienz
  • Lunghezza: 122 km
  • Dislivello in salita: 2.300 m
  • Difficoltà: difficile
  • Pendenza massima: 17%

 

Ulteriori informazioni e i profili dei tour in dettaglio: www.tirolo.com/greatrides e www.tirolo.com/bici-da-corsa