Dati e cifre sul turismo in Tirolo

Aggiornato il 15.03.2021

Il turismo in Tirolo vanta una lunghissima tradizione. Fino alla fine del XIX secolo si può parlare di turismo di passaggio, in quanto la regione è da sempre al crocevia tra nord e sud e tra ovest ed est, ma nel XX secolo il Tirolo comincia a imporsi come meta turistica.

Il lago di Seebensee a Ehrwald © Tirol Werbung / Heinzlmeier Bert

Il Tirolo – regione del turismo
Il turismo gioca un ruolo importante in Tirolo: quasi 25.000 aziende vivono direttamente di turismo. Con 56.000 persone occupate, il settore non è solo un fattore importante nel mercato del lavoro, ma funge anche da impulso per altri rami dell’economia come l’artigianato o il commercio. Un euro su tre in Tirolo viene guadagnato dall’industria del turismo e del tempo libero, e un posto di lavoro a tempo pieno su quattro viene creato da essa.

Il boom del turismo
Se all’inizio erano le persone in viaggio d’istruzione che più di 200 anni fa venivano in Tirolo, dalla metà del XIX secolo in poi, durante i mesi caldi la villeggiatura attirava sempre più cittadini in cerca di fresco tra le montagne. Oltre alla villeggiatura, l’alpinismo divenne presto il secondo pilastro del turismo. All’inizio del XX secolo iniziò a svilupparsi anche il turismo invernale.

In Tirolo il turismo è cresciuto soprattutto dopo la Seconda Guerra Mondiale. Ciò ha reso possibile lo sviluppo economico e la prosperità anche per le regioni periferiche come le valli. Fino alla metà degli anni ’90, l’estate era la stagione più importante, e nel 1991 ha dato alla regione il suo miglior risultato fino ad oggi, con poco più di 23 milioni di pernottamenti. La stagione invernale sempre più forte ha raggiunto il massimo nel 2016/17 con 26,8 milioni di pernottamenti.

Nel 2018/19, l’ultimo anno turistico intero prima della pandemia di Covid, ci sono stati 27,5 milioni di pernottamenti in inverno rispetto ai 22,2 milioni in estate, che corrispondono rispettivamente a un rapporto del 55 e 45 percento.

Anno turistico 2019/20
L’anno turistico è iniziato in modo promettente anche nel 2019/20. Tuttavia, l’inizio della pandemia di Covid ha significato una svolta globale, e ha colpito il turismo in modo particolarmente duro anche in Tirolo. 38,5 milioni di pernottamenti e 8,8 milioni di arrivi di ospiti nell’anno turistico 2019/20, che copre il periodo dal 1° novembre 2019 al 31 ottobre 2020, significano riduzioni drastiche, rispettivamente del 22,4% dei pernottamenti e del 29,3% degli arrivi.

Nei primi quattro mesi della stagione invernale 2019/20, da novembre a febbraio, sia gli arrivi che i pernottamenti sono ancora cresciuti rispetto all’anno precedente. A metà marzo, tuttavia, la stagione invernale si è conclusa in anticipo a causa della pandemia. Con 22,9 milioni di pernottamenti (-16,6%) e quasi 5 milioni di arrivi (-19,9%), la stagione ha registrato riduzioni significative rispetto all’anno precedente.

Anche l’estate del 2020 è stata dominata dalla pandemia. Ad un inizio moderato a causano del lockdown e della chiusura delle frontiere sono seguiti mesi migliori del previsto. Tuttavia, il numero di infezioni è nuovamente aumentato a settembre, il che ha portato nuovamente a restrizioni di viaggio. Di conseguenza, il settore ha dovuto accettare cali significativi rispetto all’anno precedente: 15,6 milioni di pernottamenti (-29,7% rispetto all’anno precedente) e poco meno di 3,8 milioni di arrivi (-38,8%) è stato il bilancio dell’estate 2020.

Fatti

  • A causa del calo correlato alla pandemia di Covid nell’anno turistico 2019/20 (dal 1° novembre 2019 al 31 ottobre 2020), anche i pernottamenti in Tirolo sono diminuiti nel confronto a lungo termine: 38,5 milioni di pernottamenti significano una diminuzione del 10,5% rispetto a 10 anni prima.
  • A causa dello scoppio della pandemia, anche gli arrivi di ospiti sono diminuiti in un confronto su 10 anni, e precisamente del 5,8% •
  • La durata media del soggiorno degli ospiti tirolesi è salita a 4,4 giorni nell’anno turistico 2019/20 a causa del comportamento di viaggio modificato a causa dell’emergenza Covid (rispetto a 4 giorni nell’anno precedente).
  • Gli ospiti soggiornano in Tirolo più a lungo in inverno che in estate: la durata media del soggiorno di 4,6 giorni nella stagione invernale 2019/20 rispetto a 4,1 giorni nella stagione estiva 2020.
  • Quasi il 60% dei pernottamenti nell’anno turistico 2019/20 ha riguardato il settore alberghiero. Gli appartamenti per le vacanze hanno acquisito importanza con l’emergenza Covid (quota del 32%).
  • In inverno sono a disposizione degli ospiti tirolesi 339.000 posti letto, in estate 329.000. Uno su due di questi riguarda il settore alberghiero, un terzo negli appartamenti per le vacanze e il 7 per cento negli alloggi privati.
  • Nell’anno turistico 2019/20, il turismo ha generato un totale di 7,8 miliardi di euro di fatturato.
  • Il valore aggiunto lordo del turismo in Tirolo nel 2019/20 è stato di circa 3,9 miliardi di euro, il che significa cali legati all’emergenza Covid del 15% in inverno e del 29% in estate.
  • Il turismo tirolese dà lavoro a circa 56.000 persone, il 57% delle quali in hotel e ristoranti. *
  • La quota parte del turismo sul PIL in Tirolo è di circa il 17,5 per cento, nei centri turistici questo valore è ancora più alto. Per fare un confronto: in Austria è del 5,6%. *

* Queste cifre si riferiscono al periodo precedente allo scoppio della pandemia di Covid. (Fonti: T-Mona Sommer 2020 und Winter 2019/20, WK Tirol, Landesstatistik, MCI Tourismus)

Il ruolo della Tirol Werbung nel turismo tirolese
La Tirol Werbung è l’organizzazione turistica regionale del Tirolo. I suoi compiti sono gestire e rafforzare il marchio Tirol, controllare il marketing turistico, svolgere lavori di base come ricerche su mercato e tendenze, e operare come centro di informazioni e servizi per ospiti e partner di mercato.

Sotto l’egida della Lebensraum Tirol Holding
La Tirol Werbung GmbH fa parte della Lebensraum Tirol Holding GmbH dal 1 ° gennaio 2019, sotto la cui egida si uniscono anche l’agenzia locale Standortagentur Tirol e l’Agrarmarketing Tirol. La holding è proprietaria al cento per cento di queste tre società controllate. Anche il marchio Tirol è gestito strategicamente dalla Lebensraum Tirol Holding a livello centrale per tutte le filiali.

La strategia del Tirolo per il turismo
La strategia della Regione per il turismo è definita nel Tiroler Weg 2021. Essa si basa su tre grandi linee, da cui derivano i campi di azione e le misure:

  • Il Tirolo è allo stesso tempo un luogo dove vivere e rilassarsi
  • La struttura aziendale nel turismo tirolese è a conduzione familiare e intergenerazionale
  • Il Tirolo è un leader riconosciuto per la competenza nel turismo alpino
  • Maggiori informazioni (in tedesco)

Tirol Tourism Research
Statistiche aggiornate e dettagliate sono fornite dal Tirol Tourism Research (TTR) – il portale centrale di informazione sul turismo tirolese. Con questa piattaforma online, la Tirol Werbung e la MCI Tourismus offrono un accesso diretto a una grande quantità di informazioni e dati.

Per informazioni dettagliate: Tirol Werbung, Tel. +43.512.7272-0, info@tirol.at e www.tirolwerbung.at (in tedesco), www.tirolo.com (informazioni turistiche in italiano)

Download singoli